Erri De Luca. Dopo Genova (filastrocche sgangherate)

La polizia protesta: quei filmati
risultano montati alla rovescia,
a metterli nell'ordine corretto
si vedono le teste, i corpi, gli arti
colpire i manganelli con violenza
dal basso verso l'alto
e il sangue che era sparso già da prima
rientrare al posto suo nel comunista.
Si vede pure un cranio che da terra
si tuffa a capofitto contro il calcio
del funzionario preso in contropiede.
Viceversa di Erri De Luca

Tra la fine di luglio e l’agosto 2001, il quotidiano «il manifesto», in seguito ai fatti drammatici delle manifestazioni antagoniste al G8 di Genova (19 – 22 luglio 2001), pubblica le “filastrocche” dello scrittore Erri De Luca. Questi testi hanno suggerito ad Amando Ceste in fase di montaggio la scelta delle immagini, per riflettere da lontano su quell’evento attraverso le parole dell’amico ed ex compagno di Lotta Continua. Il grande successo che Erri De Luca ha ottenuto soprattutto in Francia e che l’ha portato anche ad essere giurato al Festival di Cannes nel 2003, ha permesso a questo cortometraggio di avere alcuni passaggi televisivi e la distribuzione attraverso un cofanetto libro + dvd. Il libro di De Luca è Tre cavalli (Trois chevaux) pubblicato da Gallimard, mentre il film di Ceste è stato inserito come contenuto speciale del documentario dedicato allo scrittore italiano a mi-mots realizzato da Robert Bober e distribuito dalla mk2. Il film è stato proiettato in anteprima in occasione del XIX Torino Film Festival, nell'ambito della sezione Sopralluoghi Italiani. Il film è dedicato a Carlo Giuliani.

Cercavo un linguaggio alto, diverso da quello massmediologico della cronaca dei giornali e delle tv che aveva invaso i nostri occhi, cuori e cervelli in quei giorni del dopo Genova. Leggendo le filastrocche di Erri De Luca mi sono emozionato e riconosciuto in un linguaggio poetico, senz’altro di parte, ma che fa meditare. Armando Ceste

Gli agenti e io domandiamo il giudizio
dell'aritmetica.
In proposito a Genova gridavano:
”Abbiamo vinto noi, uno di voi
                                         [di meno”.
Non c'è dubbio.
Due giorni dopo centomila nuovi
ingombravano piazze, stanati
                                        [da quel sangue.
Gli agenti puntano sul risultato
                              [di una sottrazione,
io credo nella moltiplicazione.
L'aritmetica, una signora svizzera
                                          [contabile,
non sa a chi dare i resti e la ragione.
Aritmetica di Erri De Luca


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al suo funzionamento. Cliccando su "Accetto" o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più